L’agricoltura rigenerativa sta divenendo un concetto sempre più cruciale nell’attuale panorama agricolo. Questo poiché si pone l’obiettivo di provvedere a tecniche di coltivazione sostenibili, riportando così al suolo la salute che, in qualche modo, gli è stata artificialmente sottratta dalle attività antropiche. 

Non è certamente una novità quella che vede come protagonista una Terra sempre più “stanca”. Il pianeta in cui siamo ospiti ci sta dando chiari segnali di debolezza e noi, come minimo, dobbiamo intervenire a supporto. Ne va anche della nostra vita, d’altronde.

In questo senso l’agricoltura rigenerativa potrebbe davvero apportare un contributo prezioso alla salvaguardia del benessere naturale. Scopri con Reato Energie di cosa si tratta. 

Il Suolo: se lui non sta bene, nemmeno noi stiamo bene

Il suolo è il focus principale dell’agricoltura rigenerativa. È il substrato su cui crescono le piante, fornendo loro sostentamento, acqua e importantissimi nutrienti. Piante che vivono, che assorbono anidride carbonica e che ci forniscono alimenti.  Una terra poco sana provoca gravi problematiche direttamente alla produzione alimentare, all’equilibrio dell’ecosistema e alla nostra stessa sopravvivenza. È una risorsa di vita: sopra e sotto vivono microrganismi, flora e fauna che ne compongono la sua biodiversità. E proprio quest’ultima ricopre un ruolo che è a dir poco indispensabile per tutelare la salute umana e la sicurezza degli alimenti. 

Le “nuove” piaghe: Erosione, Desertificazione e Inquinamento

L’erosione del suolo, la desertificazione e l’inquinamento sono le principali minacce che affliggono il terreno agricolo, nonché ciò che dobbiamo combattere per assicurare la salute ambientale.

  • L’erosione del suolo è il risultato del suo deterioramento fisico dovuto all’azione del vento, dell’acqua e delle attività umane. 
  • La desertificazione è la trasformazione di terre precedentemente fertili in deserti, a causa dell’agricoltura non sostenibile e dei cambiamenti climatici.
  • L’inquinamento del suolo è causato da pesticidi, fertilizzanti e altre sostanze chimiche usate in agricoltura, che danneggiano la qualità del suolo e oltretutto contaminano le acque sotterranee.

Questi tre fenomeni – semplicemente disastrosi – stanno compromettendo il livello qualitativo dei terreni per cui ogni forma di vita è a rischio. 

Cos’è l’Agricoltura Rigenerativa e perché se ne parla tanto

L’agricoltura rigenerativa è una filosofia che prevede un insieme di pratiche agricole sostenibili, progettate per migliorare la salute del suolo, aumentare la biodiversità e mitigare gli impatti ambientali negativi. L’obiettivo principale è quello di lavorare con la natura piuttosto che contro di essa, promuovendo una simbiosi tra agricoltura e ambiente.

Ad oggi si può confermare che l’agricoltura rigenerativa è in crescita, in quanto offre un modello di produzione alimentare che non solo è più sostenibile, ma può anche contribuire a rigenerare gli ecosistemi agricoli che sono stati danneggiati dalle pratiche convenzionali. Questo approccio mira a creare un equilibrio tra l’agricoltura e l’ambiente, assicurando coltivazioni sane a lungo termine e riducendo al contempo gli impatti negativi sull’ecosistema e sulla salute umana.

Che benefici può produrre l’agricoltura rigenerativa e sostenibile per la salute del suolo e della terra?

L’agricoltura rigenerativa è una “soluzione”, se così può essere definita, che offre una serie di vantaggi significativi per il suolo e l’ambiente. Tra questi:

  • Miglioramento della fertilità del suolo: riducendo l’uso di prodotti chimici sintetici e promuovendo la materia organica, l’agricoltura rigenerativa permette di aumentare la fertilità del suolo, la capacità di ritenzione d’acqua e la nutrizione delle piante.
  • Aumento della biodiversità: le pratiche agricole rigenerative favoriscono la diversità delle specie vegetali e animali, creando un ecosistema vario e più equilibrato.
  • Sequestro del carbonio: il suolo, se ben curato, per sua natura è in grado di sequestrare grandi quantità di carbonio atmosferico, contribuendo alla limitazione dei cambiamenti climatici.
  • Maggiore resilienza: i terreni sani sono meno suscettibili all’erosione e alla desertificazione. Questo è sinonimo di tutela delle risorse naturali.

agricoltura rigenerativa

Pratiche di Agricoltura Rigenerativa: ecco cosa puoi fare

L’adozione di pratiche agricole rigenerative richiede un cambiamento di mentalità, volto alla qualità invece che alla quantità, in un ecosistema dove flora e fauna vivono sinergicamente, contribuendo alla sopravvivenza di noi esseri umani. Pertanto prevede l’implementazione di alcune azioni chiave:

  • Minimizzare l’uso di prodotti chimici nei terreni, altamente inquinanti e aggressivi, preferendo piuttosto prodotti eco-friendly e ammendanti e compost biologici;
  • Pianificare la rotazione delle colture, ovvero variare le colture, stagione dopo stagione, per mantenere la salute del suolo e prevenire l’erosione;
  • Promuovere la copertura del suolo, sfruttando colture di copertura per proteggere il suolo dall’erosione e dalla perdita di nutrienti;
  • Gestire l’acqua in modo sostenibile, ottimizzando i sistemi di irrigazione e conservando l’acqua piovana.
  • Monitorare, utilizzando dati e tecnologie a disposizione per esaminare e quindi regolare le condizioni del suolo.

Da dove cominciare? Da Agrebioton® e AMBioton®

Come anticipato, l’uso di ammendanti compostati verdi è fondamentale per migliorare la salute del suolo. In tal senso, abbiamo ciò che cerchi per contribuire al certo futuro della Terra: Agrebioton® e AMBioton®.

  • Agrebioton®: granulato al carbonio recalcitrante e biologico, nonché primo ammendante compostato verde al carbonio presente nel mercato italiano. Apporta nutrienti e flora batterio microbica umificante naturale, nonché prezioso Biochar AMBioton®. Agrebioton® non solo consente un risultato agronomico immediato, bensì – al contempo – è in grado di curare il terreno, normalizzandolo.
  • AMBioton® Biochar: prodotto di qualità elevatissima, è biochar ottenuto da pirolisi pura della biomassa legnosa vergine decorticata. Dalla salinità trascurabile e dal basso contenuto di ceneri, consente un incremento di fertilità e un maggiore sequestro di carbonio. 

Reato Energie ha l’obiettivo di migliorare l’ambiente in cui tutti noi viviamo. E tu, vuoi fare parte del cambiamento?

Sii fiero di praticare l’Agricoltura Rigenerativa: parti con Reato Energie

L’agricoltura rigenerativa è una risposta responsabile alle sfide ambientali-agricole di questa epoca. Investire sulla salute del suolo attraverso pratiche agricole sostenibili e l’uso di prodotti come Agrebioton® e AMBioton®, è un passo essenziale verso un futuro più green e una migliore qualità della vita, per tutti. 

Ricorda sempre che proteggere il suolo significa proteggere noi stessi e il pianeta che condividiamo.

Contattaci per ottenere maggiori informazioni sui nostri prodotti: siamo a tua disposizione.