Si parla sempre più di economia circolare, concetto e obiettivo che prevede la generazione e l’uso dell’ammendante compostato verde. Tematiche come agricoltura biologica, ecosostenibilità e tutela ambientale sono sempre più sentite, anche dalle aziende che si stanno mettendo all’opera per la loro transizione ecologica. Inutile dire che le modalità con cui contribuire all’economia circolare siano innumerevoli. Una cosa è però certa: i compost sono parte integrante di questo sistema consentendo la valorizzazione di materiali, i componenti opportunamente trattati, di riciclo e recupero.

Ma sai cos’è l’ammendante compostato verde? Questo articolo, preparato dall’ufficio comunicazione di Reato Energie, risponderà ad ogni tua perplessità sull’argomento.

Partiamo dalle basi: cosa si intende per compost

Il compost è sicuramente una delle materie prime fondamento dell’economia circolare.

Si tratta di un fertilizzante naturale, precursore dell’humus, ottenuto dalla decomposizione di adeguati rifiuti organici. Sfruttando dunque “semplici” rifiuti organici, in via generale, è possibile ottenere dei concimi per i terreni capace di nutrirli, rinvigorirli e proteggerli, anche in modo biologico.

D’altronde basti pensare che il 20% dell’immondizia è costituito proprio da rifiuti organici, Che quando opportunamente separati, rappresentano un’opportunità di ottimizzazione degli sprechi. Se tutti riutilizzassero questo 20% infatti, l’inquinamento e i costi dello smaltimento dei suddetti rifiuti, si abbasserebbero inesorabilmente.

Il compostaggio può essere finalizzato alla salute e la qualità dei suoli, e indirettamente pertanto anche per opere di risanamento ambientale, con importanti ricadute per i corsi d’acqua, l’ambiente antropizzato, la fauna, ecc.

Di compost ne esistono di diverse tipologie. Tra queste menzioniamo:

  • Ammendante compostato verde (ACV);
  • Ammendante compostato misto (ACM);
  • Ammendante compostato con fanghi (ACF).

In questo articolo ci concentreremo sull’ammendante compostato verde, il compost impiegato e scelto da Reato Energie come componente per i propri prodotti.

 

Cos’è l’Ammendante Compostato Verde

L’ammendante compostato verde è uno compost naturale, estremamente sicuro tanto da essere utilizzato specificamente nell’agricoltura biologica. Questo concime naturale è il risultato di un processo controllato, che prevede la trasformazione e la stabilizzazione di precisi materiali organici, classificati a torto o a ragione, come rifiuti. Quelli presi in considerazione per generare ACV sono:

  • Scarti verdi e lignei provenienti dalla manutenzione del verde ornamentale, per esempio le potature;
  • sanse vergini o esauste, ovvero sottoprodotti derivanti dal processo di estrazione dell’olio dalle olive;
  • rifiuti esclusivamente vegetali della lavorazione della frutta e delle verdure;
  • residui e avanzi delle colture stagionali, quali paglie o stocchi di mais, bucce, gusci di frutta secca.

L’ammendante compostato verde ha un titolo tipico NPK 1,7:0,7:1,3, che lo rende un compost ideale per il florovivaismo. Inoltre è perfetto “ex lege” per l’agricoltura organica e biologica. Questo perché il Regolamento CE 889/2008 parla chiaro: all’interno di un sistema di agricoltura biologica, non è possibile utilizzare ammendanti contenenti fanghi.

L’utilizzo di questo compost nutre i terreni, e “li cura” per il grande apporto di carbonio organico e il basso apporto di nitrati, nonché per il grande quantitativo di biotici umificanti, che produrranno in sito humus per una coltivazione più agevole, con risultati più consistenti e di maggiore qualità.

Il compost organico verde è antico almeno quanto l’uomo, e i suoi punti di forza sono la naturalità e la sicurezza.

L’ammendante compostato verde di Reato Energie: ti presentiamo AGREBIOTON®

Partiamo dicendo che AGREBIOTON® è il primo Ammendante Compostato Verde al carbonio introdotto sul mercato italiano, ed è la sintesi tra il compost organico di pura sostanza verde e Biochar, carbonio recalcitrante organico ottenuto dalla pirolisi della legna. Un prodotto che incarna perfettamente i concetti di circolarità, sostenibilità e biocompatibilità.

Questo ammendante è realizzato in un impianto di concezione esclusiva, dove le materie prime vengono finemente raffinate, omogeneizzate e adeguatamente dosate. Soltanto successivamente a queste fasi, la miscela ottenuta viene granulata attraverso un processo innovativo “a freddo”, e stabilizzata sempre a freddo. Questo procedimento consente di preservare le componenti microbiche dell’ammendante.

AGREBIOTON® ammenda e arricchisce permanentemente di carbonio recalcitrante, il biochar AMBioton®, i terreni ed è efficace soprattutto nella coltivazione di uva e olivo, tabacco e erba medica, ortaggi e frutta.

Oltre ad apportare nutrienti e flora batterio microbica umificante naturale, consente l’inserimento quindi di Ambioton®, trasformando permanentemente lo strato seminativo superficiale.

Il trattamento dei suoli con il granulo di AGREBIOTON® deve essere ripetuto per almeno un quinquennio al fine di superare la dose di carbonio recalcitrante utile e funzionale al condizionamento permanente del sedime di coltivazione.

Questo prodotto è stato premiato nell’ambito del forum compraverde 2023 della Regione Veneto, per l’esclusivo contributo ambientale in termini di sequestro di anidride carbonica.

 

10 KG di AGREBIOTON®, equivalgono a 3.3 KG di CO2 sequestrata all’atmosfera.

 

Un dato tanto vero quanto significativo, che rende il nostro ammendante compostato verde un prodotto environment-friendly, in tutti i sensi.

La sostenibilità è una cosa seria: comincia con il nostro ammendante compostato verde

Mai come ora i concetti di sostenibilità ed ecologia sono indispensabili. Possiamo salvaguardare l’ambiente aumentando la qualità dei terreni e, di conseguenza, dei raccolti. Un futuro migliore, più green e più vigoroso con l’ammendante compostato verde di Reato Energie.

AGREBIOTON® è a tua disposizione.